Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione

Opportunità per l’ortofrutta: dal campo al mercato

Martedì 19 aprile alle ore 17 alla Sala Zanelli del centro fieristico di Faenza, Apofruit Italia e Terremerse-Pempacorer organizzano un convegno dal titolo “Opportunità per l’ortofrutta: dal campo al mercato”.

 

E’ questo il primo incontro pubblico organizzato dalle Cooperative sul territorio romagnolo dopo che l’accordo di specializzazione e di aggregazione tra le due organizzazioni è divenuto, dal 1° gennaio 2016, pienamente operativo.

Il convegno verterà su tematiche che, pur partendo da questioni attuali, sono proiettate nel futuro prossimo. L’obiettivo è quello di fornire un quadro realistico delle opportunità di cui gli imprenditori agricoli del nostro territorio potranno beneficiare nei prossimi anni e di rendere disponibili una serie d’indicazioni concrete, che potranno aiutare a pianificare il futuro delle aziende.

Interverranno al convegno: Marco Casalini, Presidente Terremerse e AOP Gruppo Vi.Va. , Mirco Zanotti, Presidente Apofruit Italia, Gianfranco Pradolesi, Responsabile Ricerca & Sviluppo Terremerse, Andrea Grassi, Direttore Tecnico Apofruit Italia, Ilenio Bastoni, Direttore Generale Apofruit Italia. Le conclusioni sono affidate a Simona Caselli, Assessore all’Agricoltura della Regione Emilia-Romagna.

Fra i vari argomenti che verranno affrontati nel corso del convegno, si parlerà di nuove varietà. Sono ormai anni che la frutticoltura tradizionale romagnola mostra segni di debolezza e i produttori fanno sempre più fatica a realizzare un reddito adeguato. Diventa allora assolutamente strategico poter contare su organizzazioni che siano sempre all’avanguardia in ambito di ricerca varietale e di innovazione di prodotto, che siano in grado di leggere e interpretare le indicazioni che arrivano dal mercato e che abbiano la capacità di trasformare queste indicazioni in progetti concreti e sostenibili.

Saranno trattate anche tematiche inerenti il marketing applicato al prodotto ortofrutticolo e in particolare su come sia possibile implementare azioni commerciali specifiche che consentano la creazione di valore aggiunto attraverso politiche di “marca”.

Durante l’incontro si parlerà, inoltre, del modello di assistenza agronomica offerto ai produttori. Un modello “sostenibile”, sia dal punto di vista economico per il produttore, sia in termini più ampi di “agricoltura sostenibile”, ossia in grado di coniugare la produttività e la salvaguardia della risorsa ambiente.

Il convegno è aperto al pubblico e l’ingresso è gratuito.

Per informazioni: tel. 0545 68111 - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.